Ci siamo bevuti la porta: ovvero riciclo ecologico

Siamo andati da uno dei nostri fornitori di legname e mentre curiosavamo nel piazzale antistante il capannone la nostra attenzione è stata catturata da una grande botte abbandonata da una parte. Ci siamo chiesti cosa ci facesse e lo abbiamo chiesto ad uno dei titolari…

1397191_10202313635593442_1335352746_ov

Ci ha risposto che un cliente un po’ fantasioso voleva riusare la botte come arredamento, ma poi non l’ha più voluta e quindi è stata abbandonata, per lui era un peso. Ormai era fatta, ci eravamo innamorati della botte! Abbiamo iniziato a fantasticare su come potevamo collocarla o riusarla o riutilizzare il legno: abbiamo fatto grandi sogni…….. Stavamo ristrutturando casa e la botte è diventata il nostro portone: è stata tagliata a pezzi e riutilizzate le parti più dritte, inchiodando i pezzi puliti e lisciati. Il legno è grigio, in alcuni punti era diventato viola e profumava di vino. Con un quadratino di legno girato dalla parte interna, di colore rosso, abbiamo fatto il contorno alla serratura. Inoltre con dei pezzetti ricurvi abbiamo fatto la maniglia esterna. Appello A.A. cercasi botti abbandonate fuori al freddo ed al gelo: il legno è meraviglioso!

 

fotov

La redazione di iarkhi

 

Puoi seguire tutte le repliche a questo post attraverso RSS 2.0 feed. Sia i commenti che i pings sono al momento bloccati

Non sono consentiti commenti.